picanto 2017 gt line_48

Nuova Kia Picanto. Ammiraglia per la città

10 aprile 2017

Si rinnova la più piccola di famiglia. Cede al fascino della sportività con la motorizzazione turbo benzina e si presenta come la più tecnologica sul mercato. Disponibile anche in allestimento GT Line

Kia Picanto, pur rimanendo fedele a se stessa, è stata in grado di rinnovarsi. Fedele perché conserva quel “tratto” urbano tipico delle vetture che hanno deciso di fare della città il proprio habitat naturale. Rinnovata perché mette sul piatto una serie di contenuti inediti per il segmento di appartenenza. Il nuovo design non ha stravolto i punti cardini dello stile precedente, ma ha saputo aggiornare una linea fresca e brillante. Il marchio di fabbrica è ben rappresentato dalla calandra “Tiger Nose”. Mentre i gruppi ottici avvolgono letteralmente il corpo vettura. Le versioni GT Line si distinguono per la presenza di modanature nere, rosse e argento presenti nella griglia, nelle prese d’aria laterali, lungo i sottoporta e nella carenatura posteriore, con i terminali cromati del doppio scarico, oltre ai cerchi in lega da 16 pollici.
Il corpo vettura cela una serie di novità che hanno contribuito a rendere la nuova Kia Picanto più spaziosa e versatile, sebbene le dimensioni siano le stesse dell’edizione passata (3,595 metri di lunghezza). A fare la differenza c’è un passo più lungo di 15 mm, che tocca la soglia dei 2,4 metri. Una scelta tecnico tattica che si somma a quella di ridurre lo sbalzo anteriore di 25 mm. Ecco perché alla vista la Picanto si fa più sportiva e al tatto più abitabile. Senza contare il fatto che ora il volume del vano di carico raggiunga la quota di 255 litri. Valore che sale sino alla soglia dei 1.010 litri quando si abbassa la seconda fila di sedili.
Volume a parte, la vita di bordo si completa con una serie di novità sul fronte hi-tech da far invidia ai competitors di segmento. La nuova Picanto si “connette” con il pubblico di bordo grazie ad uno schermo touch da 7 pollici. Collocato al centro della plancia, rappresenta il ponte di comando per l’infotainment Kia: ospita le funzionalità di navigazione 3D e può interfacciarsi con gli smartphone con i sistemi Apple CarPlay™ e Android Auto™. E mostra altresì le immagini della telecamera posteriore integrata con le linee di ingombro dinamiche. Un sistema che può essere integrato con il dispositivo di ricarica wireless inserito nella consolle centrale assieme alla presa USB e Aux.
Il fronte delle motorizzazioni è si compatto, ma funzionale alle esigenze di Kia Picanto. Tre motorizzazioni a benzina, di cui due ad aspirazione naturale ed una sovralimentata. Le prime due, un “mille” e un “milledue”, hanno rispettivamente 67 e 84 cv di potenza massima. Mentre a fine anno sarà la volta del tre cilindri turbo di un litro di cilindrata da ben 100 cv.
Una potenza che esalta le doti dinamiche di Picanto. Affinato il comparto sospensioni, può vantare una scocca ulteriormente irrigidita in questa nuova edizione e può contare su di un sistema di Torque Vectoring, che regola la coppia motrice tra le ruote dell’asse anteriore. E, in caso di emergenza, può affidarsi al dispositivo AEB (Autonomous Emergency Braking – disponibile in opzione su tuta la gamma) con funzione city, che assicura l’arresto completo fino alla velocità di 80 km/h. Per tutto il resto la Kia Picanto vi aspetta in concessionaria con prezzi che partono da 10.000 euro e l’immancabile garanzia di 7 anni o 150.000 km.